Servizio di misura energia prodotta

Il servizio di misura dell'energia elettrica prodotta viene svolto in attuazione di una disposizione normativa o regolatoria che comporti l’utilizzo esplicito di detta misura.

Dal 1° gennaio 2017 la regolazione di tale misura è stabilita dalla deliberazione 458/2016/R/eel e dal suo Allegato A di cui costituisce parte integrante e sostanziale (Testo Integrato Misura Elettrica – TIME 2016-2019); pertanto, oltre alle già abrogate delibere n° 88/07 con i due allegati A e A bis e n° 339/2012/R/eel, a decorrere dal 1° gennaio 2017 viene soppressa la deliberazione 595/2014/R/eel e viene sostituito dal nuovo TIME 2016-2019 l’Allegato B alla deliberazione 654/2015/R/eel.

Per effetto dei sopracitati cambiamenti normativi per gli impianti di produzione connessi in bassa tensione il soggetto responsabile dell’installazione e manutenzione dei misuratori e delle operazioni di gestione dei dati di misura nonché di natura commerciale è il gestore della rete a cui gli impianti di produzione sono connessi.
Per gli impianti di produzione con tensione sul punto di connessione alla rete diversa dalla bassa tensione l'onere delle attività di installazione e manutenzione delle apparecchiature di misura è in carico al produttore, che può affidarle al gestore di rete, mentre le operazioni di gestione dei dati di misura nonché quelle di natura commerciale sono a carico del gestore di rete.

Se il produttore affida al gestore di rete lo svolgimento delle attività di installazione e manutenzione dei misuratori, ferma restando la responsabilità delle medesime attività in capo al produttore, egli è tenuto a riconoscerle, a copertura delle attività svolte, un corrispettivo definito dal gestore di rete medesimo e applicato in maniera trasparente e non discriminatoria.

Martedì, 19 Aprile 2016 - Ultima modifica: Giovedì, 10 Maggio 2018

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2019 Azienda Intercomunale Rotaliana powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl